La crisi immobiliare che ha arrestato la crescita del settore non ha intaccato l’espansione dei portali web dedicati all’immobiliare. Sempre più persone sono interessate a cercare o vendere casa su internet. In passato internet veniva utilizzato solo per acquisti “non importanti” di poco valore, oggi questo blocco psichico non c’è più, grazie ad un evoluzione del contesto sociale sempre più orientato verso una società dell’informazione, evoluzione favorita dalla facilità d’interazione e la grande quantità d’informazione presente nel web.

Gli acquirenti

Gli italiani (e non solo) cercano casa su internet. Sul web hanno la possibilità di vedere molti appartamenti e confrontarli. Negli annunci immobiliari online trovano foto, planimetrie, google maps per la vista dal satellite, google street per vedere la strada ed il prospetto, in alcuni casi addirittura le visite virtuali, tutti elementi che hanno favorito il successo del web nel settore immobiliare. Cercare casa sul web permette di avere un’enorme quantità di immobili da visitare “virtualmente” comodamente da casa ed in qualsiasi momento. La ricerca della casa dura mediamente tre mesi, molto tempo, fatica e tanta pazienza. Chi cerca casa su internet vede almeno 500 annunci immobiliari facendo una selezione che gli permette di visitare “fisicamente” mediamente solo 9 immobili (rispetto ai 27 del metodo “tradizionale”) per trovare quello giusto.

Come in tutti i settori, i tentativi di truffe non mancano mai, e adesso che tutti utilizzano internet per cercare casa i malintenzionati hanno concentrato le proprie energie su questo mezzo d’informazione per cercare potenziali “clienti”. Nella prima fase di ricerca è importante utilizzare internet per velocizzare il processo, ma una volta individuati gli immobili meglio affidarsi sempre ad un Agente Immobiliare regolarmente iscritto all’albo per evitare d’incorrere in spiacevoli sorprese. Nel prossimo articolò vi darò qualche consiglio per individuare #rapidamente gli annunci “truffa”.

I venditori

Vista l’importanza che ormai il web ha per gli acquirenti, naturale conseguenza per i venditori è quella di utilizzare lo stesso mezzo d’informazione per pubblicizzare il proprio immobile. Per questo motivo le agenzie immobiliari investono migliaia di euro per essere presenti nei principali portali immobiliari, e se devi vendere un immobile ti consiglio di affidarti solo ad agenzie presenti sul web. Anche per i privati il web è diventato fondamentale, soprattutto perché gli permette di raggiungere potenziali clienti altrimenti impossibili da raggiungere. 

Ma anche in questo caso il web non è l’unica strada da percorrere, per aumentare le probabilità di vendere il proprio immobile bisogna comunque non abbandonare il marketing tradizionale. I clienti che abitualmente cercano casa su internet non si affidano solo al web, una volta che hanno selezionato un immobile probabilmente andranno nella zona di riferimento per valutare anche le condizioni dello stabile o per cercare altri immobili in vendita nello stesso quartiere, inoltre i primi interessati all’acquisto di un appartamento solitamente sono gli abitanti dello stesso palazzo, per questi motivi è fondamentale presentarsi con un buon cartello di vendita.

Curiosità dal web

Da un analisi fatta dai portali immobiliari è evidente che gli italiani visitano le pagine degli annunci immobiliari durante l’orario di lavoro con dei picchi durante le pause di lavoro, principalmente il lunedì dove vengono effettuati il 23% delle ricerche totali. 
Cercare casa è  faticoso, durante le vacanze si ferma la ricerca (Agosto e seconda metà di dicembre) con dei picchi quando si rientra dalle vacanze (Settembre e Gennaio).

 

 

Buon vento
Alessandro

 

Share Button