Qualche utile consiglio per la scelta dell’agenzia immobiliare per la vendita del proprio appartamento

Vendere casa, come scegliere l'agenzia immobiliare?L’orgoglio personale, che porta a pensare di poter far da soli, la prospettiva di dover pagare all’agente immobiliare la famosa “percentuale” e, la diffidenza nei confronti di qualcosa che non si conosce, insospettiscono e allontanano il privato dalle agenzie, con conseguenze negative sulla possibile trattativa che il privato si troverà a svolgere, con il rischio che diventi inutilmente più lunga e complicata, con perdita di tempo e denaro. La vendita di una casa o di un immobile in genere non è uno scherzo e non ci si può permettere di sbagliare, per questo motivo è consigliabile chiedere aiuto ad un agente immobiliare, ma non ad uno qualsiasi, visto che come in tutte le professioni ce ne sono di buoni e di meno buoni.

Rivolgiti a un professionista

Dovrai innanzitutto assicurarti che la persona con cui sei entrato in contatto sia un agente immobiliare iscritto nell’apposita sezione della Camera di Commercio. Poi dovrai assolutamente verificare che presso l’agenzia immobiliare vengano utilizzati, secondo quanto disposto dalla legge, solo i moduli depositati in Camera di Commercio. Al momento della sottoscrizione del contratto di incarico oppure della proposta immobiliare, tutti i dettagli degli accordi tra le parti devono essere messi per iscritto. Inoltre, dovrai prestare molta attenzione alle clausole penali e a quelle sul tacito rinnovo degli incarichi, nonché definire i termini di pagamento.

Valutazione e stima del valore della casa

È anche bene prestare molta attenzione alla stima del valore dell’immobile, e diffidare da chi propone valutazioni eccessive: l’agente sa che vuoi vendere la tua casa al maggior prezzo possibile, per aggiudicarsi un incarico ti darà un prezzo più alto per sedurti. Non lasciarti trasportare dall’allegria dell’agente che ti offre questo prezzo, ma dal più sincero. Devi sapere a quanto si sono vendute le case nella stessa zona ultimamente e se l’agente ti fa un prezzo di molto superiore, non fidarti: probabilmente ha bisogno di mandati di vendita (e vuol dire che non ha già un buon portafoglio clienti creato con anni di buon customer satisfaction).

Il nome non conta

Non pensare subito ai grandi marchi o nomi, spesso chi utilizza un marchio lo fa solo per rendersi la vita più semplice in fase di acquisizione di un immobile ma non sempre un grande nome è sinonimo di professionalità. Chiunque può utilizzare un marchio, basta pagare le royalty. L’agenzia la fa il titolare e il suo staff indipendentemente dal nome che utilizza. Ricorda che tutte le agenzie hanno lo stesso potenziale indipendentemente dal marchio di origine. Dunque, la tua scelta non deve ricadere sul marchio ma sull’efficienza del suo lavoro.

Valuta personalmente il professionista che hai di fronte. Valuta l’agenzia e le persone che la compongo; infatti sono proprio loro, quelle che conoscerete personalmente e che parleranno della vostra casa direttamente ai potenziali acquirenti per tutta la durata dell’operazione di vendita. Accertati che la persona che avete davanti a cui pensate di dare incarico di vendita sia la stessa che di fatto seguirà tutte le fasi inerenti alla vostra operazione di vendita.

Scegli l’agente immobiliare più curioso

La scelta dell’agenzia immobiliare a cui affidare l’incarico di vendita si basa tra le altre cose anche sulle informazioni che ha chiesto l’agente immobiliare quando è venuto a valutare la tua casa. In base alle informazioni che chiede un agente immobiliare si può capire la serietà e l’affidabilità di quest’ultimo. Dovresti scegliere la persona che quando ha valutato la tua casa ti ha chiesto il maggior numero di informazioni, quindi colui che per così dire ha perso più tempo chiedendo tutto ciò che serve per fare una valutazione giusta ed equa in base alle condizioni in cui si trova la casa. Dovresti scegliere l’agente immobiliare che ha chiesto più informazioni sulla regolarità urbanistica della casa, sulle ipoteche, sulla titolarità del possesso, sulla situazione condominiale. Se uno degli agenti immobiliari che ha valutato la tua casa ha chiesto tutte queste cose allora è quello giusto che risponderà a ogni tipo di domanda.

Pubblicità e visibilità

Per ogni immobile c’è l’acquirente giusto. Spetta al professionista farli incontrare. La giusta visibilità è la chiave del successo. Da un paio di anni anche in italia è arrivato un sistema in uso negli stati uniti, ormai da decenni ovvero, l’MLS (multiple listing service). È un sistema che si basa sulla collaborazione tra agenzie immobiliari, gli incarichi di mediazione acquisiti dalle singole agenzie aderenti, vengono condivisi su un portale e l’immobile può essere venduto da una qualunque di esse. In questo modo si supera il difetto di base dell’esclusiva che, se affidata all’agenzia sbagliata, fa perdere tempo e denaro al cliente.

Con questo sistema non vi è una sola agenzia interessata alla vendita ma decine (a Palermo ad esempio sono circa 60), di conseguenza i tempi di vendita e la svalutazione dell’immobile si riducono, il cliente potrà essere seguito in qualunque zona della città intenda effettuare l’operazione, compreso il successivo acquisto e avrà il vantaggio di avere un unico interlocutore (il professionista al quale ha conferito l’incarico). In questo modo si avranno sempre valutazioni corrette, richieste di acquisto filtrate e qualificate per la zona specifica e la tipologia di immobile, il problema se dare l’esclusiva ad un’agenzia piuttosto che la non esclusiva a 2 o 3 agenzie diverse, non si pone in quanto con un’esclusiva si hanno a disposizione più di 50 agenzie, coordinate tra di loro da un unico interlocutore.

Se hai letto troppo tardi quest’articolo ed hai scelto l’agenzia immobiliare sbagliata, non riuscendo quindi a vendere il tuo immobile, contattaci per una consulenza gratuita e ti aiuteremo a capire dove hai sbagliato e come risolvere il tuo problema.

Share Button